Seleziona una pagina

Roma che legge

programma 2016

Dopo il successo di “Torino che legge” e il confronto nato grazie al Forum Passaparola di Roma, nel 2016 ha avuto luogo la prima edizione di “Roma che legge”, festa diffusa della lettura nella capitale, realizzata dal Forum del Libro in collaborazione con l’ Istituzione Biblioteche di Roma e con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Ateneo “Roma Tre”.

Il progetto ha avuto inizio a fine febbraio con un ciclo di incontri formativi, ripresi da Rai Scuola (www.raiscuola.rai.it) e incentrati su tematiche connesse all’universo del libro e della lettura,indirizzato in particolar modo agli insegnanti delle scuole aderenti; docenti che sono stati guidati da esperti del settore nella ideazione e nella realizzazione delle iniziative di promozione della lettura per la settimana di aprile.

Nella settimana dal 18 al 23 aprile, eventi e iniziative hanno animato la città, dal centro alle periferie, con il coinvolgimento di circa 200 soggetti, tra pubblici e privati, molti dei quali in rete tra loro.
Ricco e vario il programma di questa prima edizione con numerose iniziative legate a William Shakespeare, nel quattrocentesimo anniversario dalla morte: reading, proiezioni di film, spettacoli e itinerari ispirati alle sue opere sia per adulti sia per ragazzi.

Oltre alle attività, che in modo diffuso hanno interessato 50 scuole, 20 biblioteche, 13 bibliopoint e diversi altri luoghi, altri grandi appuntamenti hanno scandito la settimana.

Il primo Martedì 19 alle ore 16,00 al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, che ha ospitato un evento organizzato dalla Fondazione Bellonci e dedicato al Premio Strega Ragazze e Ragazzi, al quale interverranno in apertura Giovanni Solimine, presidente del Forum del Libro, e Paola Gaglianone, presidente di Biblioteche di Roma.
L’incontro è proseguito con letture tratte dai 10 libri finalisti del Premio Strega Ragazze e Ragazzi alla presenza di alcuni autori finalisti. Nel piazzale antistante il MAXXI sarà presente l’Ape-lettura, la Libromobile delle Biblioteche di Roma, che intratterrà in modo informale con letture ad alta voce.

Giovedì 21 aprile, giornata in cui si celebra il Natale di Roma, ha visto come protagonista il XII Municipio, “attraversato” da una maratona coordinata di iniziative realizzate dall’Istituto Comprensivo “Nando Martellini”, nel quartiere Massimina, e dall’Istituto Superiore “Federico Caffè”, zona Monteverde.
Si è partiti dalle ore 14,30 alla “Nando Martellini”, nel Plesso di Via Ildebrando della Giovanna, dove insegnanti e associazioni del territorio si sono cimentati in laboratori, gare di lettura, presentazioni di  autori e libri, letture animate e incontri, tra cui quello con Della Passarelli sulla “diversabilità” e i libri interculturali.
Alle ore 18,00 il testimone è passato al più centrale “Federico Caffè” per la Notte Bianca della lettura con gli interventi di, tra gli altri, Christian Raimo, Antonio Pascale e Giuseppe Laterza. Durante la serata, le voci di studenti, docenti, scrittori, attori ed editori si sono alternate a momenti musicali in differenti luoghi della scuola, offrendo assaggi di diversi generi e stili: dalla poesia alla saggistica, dai grandi classici ai nuovi fenomeni letterari del web.

Sabato 23 aprile, Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, la settimana si è chiusa con due avvenimenti importanti.
Al mattino, i festeggiamenti per il decennale della Biblioteca Europea. Alle ore 10,00 L’Europa ama il classico: reading e performance teatrali tratti da opere di grandi autori, nella cornice della Biblioteca, e alle ore 12,00, La Mancha d’Europa, un viaggio tra Cervantes, Borges e Shakespeare, nel giardino del Goethe-Institut.
Il pomeriggio, invece, ha visto l’inaugurazione della nuova biblioteca Collina della Pace, nata dai beni confiscati alla malavita organizzata nel parco intitolato alla memoria di Peppino Impastato: 1.500 metri quadri che ospitano quella che è una tra le più moderne e attrezzate mediateche della città e un centro culturale polivalente all’avanguardia. Qui dalle 15,30, per tutto il pomeriggio, musica, intrattenimenti, mostre, letture e un incontro a cui hanno preso parte, tra gli altri, Antonella Agnoli e la presidente dell’AIB, Enrica Manenti: Un mondo di opportunità, per una vita migliore.

Altre scuole si sono distinte per la ricchezza e varietà del programma, tra queste segnaliamo l’I.C. Rosmini nel quartiere di Valle Aurelia che per la settimana ha in programma, tra l’altro: letture in lingua, letture di silentbook, di graphic novel e mappe, incontri e dibattiti su saggi scientifici, laboratori di scrittura creativa e di illustrazione, una piccola fiera del libro e un incontro sulla multiculturalità a cui interverranno Vinicio Ongini, Elena Zizioli e Simona Cives.

Ma una settimana non basta! Le energie, le idee e le urgenze sono molte in una città come Roma, così numerose sono anche le iniziative “Oltrelasettimana”.

Per saperne di più, è qui possibile scaricare il programma completo del percorso formativo e della Settimana della lettura dell’edizione 2016.